220 – Dal deserto ai Pinguini di Humboldt

Route 5 - Da San Pedro a ValparaisoLa Panamericana che da Antofagasta viaggia verso Sud in direzione Santiago è una strada infinita, per lo più tracciata nel nulla, che dai deserti sconfinati, scende attraverso valli verdissime e si arrampica su basse scogliere e bianche distese di sabbia.

Da San Pedro a Valparaiso abbiamo fatto tre tappe:
Antofagasta, una città enorme e a prima vista non troppo accattivante che vive, soprattutto, dell’attività portuale e delle miniere del vicino deserto di Atacama;
Caldera, minuscolo porticciolo a cui approdiamo dopo aver visitato il Parque Nacional Pan de Azucar e che ci consente di sbirciare anche la ben più famosa (e graziosa) Bahia Iglesia;
e Punta Chorro, luogo incantevole raggiungibile dopo un’ora di strada sterrata in mezzo a cactus, fiori gialli, volpi e asini al pascolo, che ci serve come base di partenza per l’escursione alla Reserva Nacional Pingüino de Humboldt.

Lungo la strada – più o meno 1600 chilometri di curve, sterrati, deviazioni, buche, cani sciolti, ambulanti, villaggi, baracche, altarini, veicoli abbandonati, distributori (pochi), bagni mobili, operai, cantieri, montagne, colline, altipiani, uliveti, mare, montagna, salite, discese… – il Cile, nella sua incredibile e splendente bellezza. Nella sua decadenza. Nella sua povertà. Nella sua varietà. Nel suo essere un Paese lunghissimo e strettissimo, dove tra il punto più a Ovest e quello più a Est possono esserci anche 5000 metri di dislivello in pochi chilometri.
Abbiamo visto tutto questo e introiettato tutto questo in 4 giorni intensi di viaggio.
Route 5 - Da San Pedro a Valparaiso

Di seguito i “punti di interessi”. I posti in cui ci siamo fermati a fare foto. Tenendo presente, però, che il viaggio vero è stato questo “attraversare”, l'”andare avanti”, lo “stare sulla strada”.
Continua a leggere