8 – Buon appetito America!

Alla fine l’ho comprato. Anche se costa 25€ che non sono poche per un libro di ricette.
Ma mi piace il formato (rettangolare lungo), la carta profuma di buono, le ricette sono esattamente quelle in cui voglio provare a cimentarmi, le fotografie hanno un non so che di pop.
25€ ben spese, insomma.
E insieme al libro, ho acquistato anche lo stampo in silicone per i brownies (non è che le due cose fossero legate. Ma lo erano nella mia testa), i misurini americani che sembrano sonagli per bambini, la tortiera per la apple pie.

Buon appetito America! di Laurel Evans Guido Tommasi Editore

Just like old Saxophone Joe
When he’s got the hogshead up on his toe
Oh me, oh my
Love that country pie

Listen to the fiddler play
When he’s playin’ ‘til the break of day
Oh me, oh my
Love that country pie

Raspberry, strawberry, lemon and lime
What do I care?
Blueberry, apple, cherry, pumpkin and plum
Call me for dinner, honey, I’ll be there

Saddle me up my big white goose
Tie me on ‘er and turn her loose
Oh me, oh my
Love that country pie

I don’t need much and that ain’t no lie
Ain’t runnin’ any race
Give to me my country pie
I won’t throw it up in anybody’s face

Shake me up that old peach tree
Little Jack Horner’s got nothin’ on me
Oh me, oh my
Love that country pie
(Bob Dylan, Country Pie)

Buon appetito America!
ricette e ricordi di un’americana in cucina
Di Laurel Evans
Guido Tommasi Editore
Costo 25€

3 – Le streghe grasse

Non c’è niente da fare. Quando le giornate cominciano ad accorciarsi, le foglie a cadere, il cielo a diventare grigio e l’abbronzatura a perdere vigore, io penso a due cose: una bicicletta nel parco fumoso avvolta dal pungente odore di bruciato e Halloween.
Questo è l’autunno per me. Non i funghi, non le castagne, non l’uva, la vendemmia… La bici nel parco e Halloween.
Due immagini accoglienti, calore domestico e pomeriggi al cinema. Amori clandestini. Voglia di intimità.

A ogni modo, l’autunno sta arrivando, piove, alle sette è buio.
E Halloween mi chiama con la sua voce suadente, il nero e l’arancio.
Penso a New York. Autumn in New York. Ci hanno fatto pure un film. Ma era una storia tragica e banale di un amore finito male.
Autunno a New York è un caleidoscopio di immense possibilità.
Halloween a New York. Penso a un bambino, il mio bambino dei sogni, che corre in maschera lungo i marciapiedi del Village: Trick or treat?
Penso alla magia di essere bambino a NYC nella notte delle streghe.  Zucche alla finestra, mele candide, brownies per colazione.
I migliori brownies di New York. “Ti voglio bene piccolo mondo incantato”.

Fat Witch Bakery si trova all’interno del Chelsea Market, a Chelsea. Lo spazio è piccolo, l’entrata, una mensola sulla sinistra, il bancone (non più di due metri), un’altra mensola alta sulla destra, il forno a vista.
I brownies li sfornano in continuazione e si possono assaggiare. Ce ne sono di vari tipi. I miei preferiti sono l’originale al cioccolato e quello alle noci. I baby brownies sono meravigliosi. Una minuscola delizia in formato mignon.
Il packaging prevede scatole in latta di diverse dimensioni riempite con l’intero assortimento di brownies. Bellissime. Per regali gustosi e… e quello che chiamo anglochic.
La collezione di merchandising (acquistabile anche on line) prevede tazze, magliette, borse, magneti, la gift card del negozio e varie confezioni regalo.
Fat Witch Bakery l’ho scoperto durante il mio primo viaggio a New York, quando per caso sono entrata in questo antro paradisiaco che è il Chelsea Market. E da allora… sono tornata tutte le volte, appositamente, in tutti i miei viaggi newyorkesi.
Buon Halloween!!!

Fat Witch Bakery
Chelsea Market
75 Ninth Avenue

Tel: 888 41