216 – Del lago a 4600 metri, delle popolazioni aymara e di noi

PutrePutre è il centro Aymara più grande della zona, nonché porta d’accesso per il Parque Nacional Lauca, motivo della nostra permanenza qui prima che io capissi che a interessarmi davvero era la gente che vive da queste parti, più ancora dei lama e dello spettacolo della natura.
Ricardo, un ragazzo argentino giramondo che da qualche mese gestisce l’Hostal Pachamama in cui abbiamo dormito per due notti, ci ha spiegato che gli ayamara sono i più chiusi tra i popoli inca, talmente chiusi da non vedere di buon occhio né i turisti che invadono le loro terre né gli stranieri che capitano da queste parti per lavoro.
Forse per questo, diceva, le loro tradizioni sono le più radicate e il loro mondo quello rimasto più autentico e vicino agli antichi valori.
Donne Aymara nella piazza centrale di Putre Continua a leggere