229 – Un weekend con gli elfi, Babbo Natale e il Cappellaio Matto

Montecatini (PT)A Montecatini Terme, là dove già in epoca medievale ricchi mercanti e nobili agiati venivano a beneficiare delle proprietà curative delle acque della zona, noi siamo andati per tuffarci in acque diverse: quelle fatate delle fiabe e dei sogni.
Qui, infatti, l’uno a poca distanza dall’altro, all’interno dello splendido parco termale che si estende intorno alla città per ben 10.000 kmq, si trovano due luoghi magici, posti speciali dove tornare bambini per un po’ e rivivere il ricordo della meraviglia di giocare in mondi favolosi.

Nel primo weekend di dicembre, gelido e bianco, buio di notti che arrivano sempre prima, a Montecatini Terme, dove tutti vanno per curarsi e rilassarsi, noi siamo andati a visitare il Piccolo Regno Incantato e la Casa di Babbo Natale. Siamo andati per fuggire dalla routine milanese, scoprire piccoli angoli di Italia nascosta e allontanare il grigio che ci avvolgeva da un po’.

IL PICCOLO REGNO INCANTATO
Viale dei Salici 69 – Montecatini Terme (PT)
Il Piccolo Regno Incantato - Montecatini Terme (PT)
Nella splendida cornice del Castello delle Terme di Tamerici, chiuse durante l’inverno, Il Piccolo Regno, Incantato lo è per davvero.
Durante la visita di circa un’ora, infatti, in un contesto naturale decisamente suggestivo (sarà, forse, perché la mattina che lo abbiamo visitato il cielo era bianco latte e un vento feroce spazzava via ogni cosa), i bambini vengono accompagnati lungo un percorso che, di fiaba in fiaba, li porta verso la scoperta di quello che è il segreto, unico e solo, della sopravvivenza di tutti i personaggi della loro fantasia: la loro fantasia stessa.
Dotati di due zecchini preziosi e investiti del ruolo di “Bambini magici”, i piccoli hanno il compito di salvare le favole e di riviverle imparando a conoscerle da un punto di vista nuovo. I protagonisti delle storie dell’infanzia ci sono tutti: da Mangiafuoco al Bianconiglio, dal Cappellaio Matto alla Volpe, dalla Strega cattiva di Biancaneve a Peter Pan, Capitan Uncino e Trilli, da Cappuccetto al lupo sino ai tre porcellini, passando per Mary Poppins, lo Spazzacamino, il Grillo Parlante, Geppetto, Pinocchio e Mago Merlino, su su fino alla Fata Turchina che dispensa saggezza e incanta i bambini, non manca davvero nessuno.
Per i bimbi è un continuo stupore. Per gli adulti la tenerezza di libri ingialliti sfogliati con piccole mani in tempi in cui tutto era possibile.
Consigliata la prenotazione online. Il costo del biglietto è di 12€ per gli adulti e 10€ per i bambini sopra ai 2 anni. Esistono biglietti cumulativi per famiglie.
Fino al 22 dicembre aperto sabato e festivi; dal 22 dicembre al 7 gennaio aperto tutti i giorni.
Il Piccolo Regno Incantato - Montecatini Terme (PT)Piccolo Regno Incantato - Montecatini Terme (PT)Piccolo Regno Incantato - Montecatini Terme (PT)

LA CASA DI BABBO NATALE
Castello Terme Tettuccio – Montecatini Terme (PT)
Casa di Babbo Natale a Montecatini Casa di Babbo Natale Montecatini - Attestato Elfo Onorario
Se la montagna non va a Maometto… – si dice – Maometto va alla Montagna.
Sono anni che vorrei andare a Rovaniemi, in Finlandia, per portare C. a visitare la casa vera, unica e sola di Babbo Natale. Ma poi, per una ragione o per un’altra, non sono mai riuscita a organizzare.
Quest’anno ho cercato un palliativo e tra tutte le case, grotte, regge di Babbo Natale in Italia, ho scelto quella di Montecatini, credo proprio per la location all’interno della quale è stata ricostruita.
A dieci minuti a piedi dal Piccolo Regno Incantato, infatti, nell’eleganza dei palazzi termali che sanno di Belle Epoque e giovani facoltosi in accappatoio, la Casa di Babbo Natale è esattamente come mi aspettavo che fosse: kitch, turistica, posticcia e, per certi versi, anche fastidiosa.
Nulla a che vedere, insomma, con quello che io mi aspetto ci sia al Polo Nord:
un minuscolo ufficio postale senza magia, un percorso che parte dal Polo e arriva sino alla camera da letto gigante e invasa da pacchi di Babbo Natale, il laboratorio di falegnameria (a pagamento), l’angolo delle fiabe (a pagamento), una piazzola in cui si esibiscono gli elfi (bravini).
In fondo, praticamente dove poi inizia il Villaggio degli Elfi, in una grande stanza affrescata che merita una visita solo per il suo soffitto, è collocato il trono, sui cui Babbo Natale siede, facendosi fotografare con i bambini in braccio, sorridendo a tutti, informandosi dei giocattoli chiesti nella letterina.
L’incontro con il grande vecchio, vissuto attraverso gli occhi emozionati di C. e della sua paura di essere giudicata, è il solo vero motivo per cui tutto il circo vale la pena ed è giustificabile: Babbo Natale di Montecatini, infatti, assomiglia davvero Babbo Natale. E’ grosso e alto, ha lo gote sporgenti, le mani giganti e ha gli occhi buoni, gentili, proprio come da sempre me immagino che sia.
Casa di Babbo Natale Montecatini - Ufficio PostaleCasa di Babbo Natale a Montecatini (PT)Casa di Babbo Natale Montecatini Terme

Poco lontano dalla Casa e dal Trono di Babbo Natale, ormai al confine del parco termale, si trova il Villaggio degli Elfi (ingresso a pagamento non incluso nel biglietto), un piccolo spazio dove i bambini vengono introdotti alla vita e alle usanze delle simpatiche creature del bosco attraverso un breve racconto che termina con la preparazione della polvere d’oro, la foto di rito e un lancio sulla carrucola che per C. è stata la cosa più divertente di tutta l’esperienza.

A poca distanza dalla Casa di Babbo Natale, dal Villaggio degli Elfi e dal Piccolo Regno Incantato, il Natale prosegue con un minuscolo mercatino molto suggestivo di sera quando le lucine si accendono e tutto si ammanta di bianco, blu e giallo, e una grande ruota panoramica. Andando oltre, invece, verso il centro di Montecatini, si arriva a una vecchia giostra e all’affollatissima pista di pattinaggio.

MONTECATINI ALTO
Montecatini Alto (PT)Montecatini Alto (PT)Piccolo borgo medievale abbarbicato su due colli e ben visibile dal parco termale, Montecatini Alto, con la sua chiesa antica, la torre dell’orologio, la piazzetta acciottolata, la passeggiata lungo le mura e quella cosa strana del trascorrere lentissimo del tempo, merita sicuramente una visita, anche se breve.
Qui, affacciati sulla piazza o collocati nelle vie limitrofe, ci sono numerosi ristoranti e caffetterie, tutti caratterizzati dall’insolito fascino delle cose buone di una volta.
Noi ne abbiamo provati due, che vi racconto di seguito, e in entrambi i casi la sensazione è stata quella del calore dato dagli ambienti autentici e dai sapori genuini della tradizione.
Montecatini Alto (PT)

  • Osteria il Bivio
    Località Vico 1 – Montecatini Alto (PT)
    Osteria Il Bivio - Montecatini Alto (PT)Vecchia osteria come quelle di una volta collocata, come dice il nome, sul bivio della strada che porta verso il centro di Montecatini Alto, questo ristorante ci accoglie con il rosso caldo delle pareti, il tocco ruvido della pietra e del mattone grezzo, la bellezza di una natura morta fatta di prosciutti e salumi in bella mostra all’ingresso e il profumo avvolgente della carne alla griglia.
    All’esterno, sulla strada, un tavolino tondo apparecchiato per due e illuminato da un elegante lampadario, accoglie gli ospiti e li invita a entrare.
    Il personale è gentile e disponibile, sorridente.
    Il menu presenta tantissimi piatti della tradizione e non lascia che l’imbarazzo della scelta. All’arrivo viene offerto uno squisito piccolo antipasto per iniziare e la carta dei vini è di tutto rispetto (non male anche il vino della casa, servito al calice o nella caraffa).
    Noi abbiamo ordinato: ravioli di carne con ragù di Chianina (bava alla bocca), galletto al mattone cotto al forno a legna (un pollo che sa di pollo), tagliata di manzo con padella di verdure di stagione al forno e tagliata di manzo Wagyu con patata e midollo, cantucci e vin santo.
    Stra consigliato e adatto anche ai bambini (per i quali è naturalmente sempre disponibile un piatto di pasta).
    Osteria Il Bivio - Montecatini Alto (PT)Osteria Il Bivio - Montecatini Alto (PT)Osteria Il Bivio - Montecatini Alto (PT)
  • Casa Gala
    Via Talenti 2 – Montecatini Alto (PT)
    Affacciato sulla piazzetta centrale di Montecatini Alto, questo ristorante con annesso B&B, si fa notare per la particolarità degli arredi, la cura degli accostamenti, la scelta dei materiali. Arredato in stile shabby chic senza, però, mai risultare forzato o pacchiano, è caratterizzato da un’atmosfera calda e accogliente e da uno stile raffinato eppure alla mano.
    Si mangia su tovagliette di carta personalizzate che cambiano, ho capito, ogni stagione. Su ogni tavolo una candela, un paralume, un centro tavola, ammiccano ai commensali, mentre un grande tavolone in legno grezzo sul fondo della sala funge da centro focale intorno al quale si dispone il resto.
    Come nei ristoranti di una volta, anche qui c’è la credenza, le alzatine sul bancone, i barattoli di vetro per i cantucci, le lampadine che pendono dal soffitto (ma sono di design e vicine vicine a creare una macchia di luce).
    La cucina è quella della tradizione rivisitata. Io ho ordinato un piatto di roastbeef caldo con avocado e spezie piccanti presentato come bacon croccante da bava alla bocca. Buonissima anche la carbonara rivista che ha preso Gae e squisiti i cantucci, da accompagnare a un generoso bicchiere di Vin Santo per chiudere in dolcezza un weekend di meraviglie.
    Annessa al ristorante c’è anche una piccola bottega. Ma non ho avuto modo di testarla quindi non so dire di più.
    Casa Gala - Montecatini Alto (PT)

DORMIRE
Grand Hotel La Croce di Malta - Montecatini Terme (PT)A Montecatini, Alto e Basso che sia, davvero il problema di dove dormire non esiste. Tutta la zona del Parco Termale è un susseguirsi di hotel, più o meno lussuosi, che offrono pacchetti e sconti per le terme o per le attrazioni invernali per le famiglie.
Noi abbiamo scelto Il Grand Hotel Croce di Malta Wellness & Golf, un bell’hotel accogliente a due passi a piedi dalle Terme Tettuccio e dal Castello delle Terme di Tamerici, che si è rivelato una scelta vincente per una serie di motivi:
– il prezzo super scontato messo in offerta su Booking
– la posizione comodissima per raggiungere Il Piccolo Regno Incantato e la Casa di Babbo Natale
– il comfort e i servizi offerti (camera ampia accessoriata di tutto il necessario, ottima colazione a buffet compresa nel prezzo, wi-fi gratuito e ben funzionante, hall ampia e accogliente, presenza di piscina termale – dove abbiamo trascorso un paio d’ore con grande gioia di C. – e SPA).

Rispondi

Inserisci i tuoi dati qui sotto o clicca su un'icona per effettuare l'accesso:

Logo WordPress.com

Stai commentando usando il tuo account WordPress.com. Chiudi sessione /  Modifica )

Google+ photo

Stai commentando usando il tuo account Google+. Chiudi sessione /  Modifica )

Foto Twitter

Stai commentando usando il tuo account Twitter. Chiudi sessione /  Modifica )

Foto di Facebook

Stai commentando usando il tuo account Facebook. Chiudi sessione /  Modifica )

w

Connessione a %s...