206 – 26/11. Meno 27 giorni a Natale

Biancolatte - Via Turati 30, MilanoAmo Natale. Amo l’atmosfera natalizia. Il traffico impazzito. Le corse in centro. I negozi colorati. La folla intorno alle bancarelle. Il freddo pungente della sera. Le luci della città. I maglioni con le renne. Le lucine dell’albero accese che si vedono dalla finestra. Il verde dei pini. La neve in montagna. Il tè speziato. I biscotti al cioccolato. Il panettone a colazione. Il Calendario dell’Avvento. Il Natale degli altri su Pinterest. I regali sotto l’albero. Le carte e i nastrini. Le recite di Natale a scuola. La letterina a Babbo Natale. I viaggi invernali. I mercatini nordici. I cori dei bambini. Il profumo di arance e mandarini. Le ghirlande alle porte. Il cinema del 26. I film della vigilia.

Amo Natale. L’ho sempre amato. Lo amerò sempre.
Da piccola era l’attesa. L’attesa di qualcosa o qualcuno che sarebbe arrivato. Avrebbe bevuto il mio latte. Lasciato le sue impronte nella mia casa. Mia madre mi disegnava piccoli piedi dorati sul pavimento. E io, ottenne ingenua, correvo a vedere la loro forma abbozzata che mi interessava più ancora dei doni sotto l’albero.
Da adolescente Natale era un sogno d’amore. Un’immagine mai divenuta realtà di un regalo scambiato timidamente in un piccolo bar di legno, mani che si sfiorano e sguardi che si incrociano. La sciarpa e i cappelli di lana uscendo nella neve. Un sorriso.
Poi Natale è diventato la frenesia dei miei giorni da adulta. Il piacere di scegliere i regali, di incartarli, di selezionare le carte e i nastri per colore, di decidere un tema. Il calore della casa. La follia dei mercatini che amo.

Per me quest’anno Natale inizia oggi.
Addobberemo l’albero. Compreremo il panettone. Consegneremo i primi regali.
E io, per quanto possibile, voglio raccontarlo qui, il mio Natale 2016.
Giorno per giorno. O quasi. In una specie di tour fotografico tra le piccole cose belle in cui mi imbatterò in questi giorni.
Non proprio un “consigli per gli acquisti”. Ma un suggerimento per chi avesse voglia di vivere a pieno l’atmosfera del Natale.
Topolino Maileg - Biancolatte, Via Turati 30 - MilanoIL NATALE DELLE PICCOLE COSE DI BIANCOLATTE
Via Turati 30 – Milano
Tel. 02-62086177
www.biancolatte.it

Da Biancolatte un Natale vagamente nostalgico che sa di tè e colazioni consumate con calma. Nel piccolo negozio limitrofo alla caffetteria – pavimenti in legno, scaffali dal sapore country, vecchio tavolone bianco per confezionare i doni  – spiccano i graziosi Babbo Natale dall’aspetto nordico, i lecca lecca al cioccolato nei barattoli di vetro, le porcellane che ricordano le tavole di una volta, le candele profumate e il minuscolo angolo dei giochi per bambini con la meravigliosa serie del Topolino Maileg anche in versione “principessa sul pisello”.
Basta guardare per sentirsi appagati.
Biancolatte - Via Turati 30, Milano Biancolatte - Via Turati 30, MIlanoBiancolatte - Via Turati 30, Milano Biancolatte - Via Turati 30, Milano

5 thoughts on “206 – 26/11. Meno 27 giorni a Natale

  1. Pingback: 210 – Kiddy Kabane: da Instagram a Verona | Alessia1974Cose

Rispondi

Inserisci i tuoi dati qui sotto o clicca su un'icona per effettuare l'accesso:

Logo WordPress.com

Stai commentando usando il tuo account WordPress.com. Chiudi sessione / Modifica )

Foto Twitter

Stai commentando usando il tuo account Twitter. Chiudi sessione / Modifica )

Foto di Facebook

Stai commentando usando il tuo account Facebook. Chiudi sessione / Modifica )

Google+ photo

Stai commentando usando il tuo account Google+. Chiudi sessione / Modifica )

Connessione a %s...