201 – In a world of pure immagination…

Nella Fabbrica di Willy WonkaCari amici, in occasione del terzo compleanno di B., Mr. Willy Wonka ha deciso di aprire eccezionalmente le porte della sua segretissima fabbrica di cioccolato sita in via …. a Milano. Siete perciò invitati a presentarvi alle ore 15.00 del giorno 1 Ottobre davanti al portone della fabbrica: ivi saranno elargite tavolette di cioccolata e i fortunati bambini che troveranno il biglietto dorato saranno invitati a entrare, assieme ai loro genitori, “in a world of pure imagination 🎶“. Dress code: ispiratevi liberamente al film; nel caso foste, a nostro insindacabile giudizio, troppo seriosi, sarete Oompa Loompizzati!

Quando ho ricevuto questo invito ho provato un moto di esaltazione. Primo perché adoro le feste a tema (anche quelle per bambini). Secondo perché adoro le feste a tema di ispirazione anglosassone (e cosa c’è di più anglosassone di un autore inglese – Roald Dahl – di cui ricorre quest’anno il centenario della nascita, che racconta con gelido umorismo inglese una storia molto British?). Terzo perché Willy Wonka e la Fabbrica di Cioccolato è uno di quei racconti che fanno parte del mio vissuto, infilato sotto pelle come pezzetti di DNA, presente nel ricordo di infanzia da sempre.
Festa a tema: Nella Fabbrica di Willy WonkaCosì ieri pomeriggio, in una giornata calda e umida ma dai colori, finalmente, autunnali, siamo entrati nella Fabbrica di Cioccolato, non prima di esserci sciroppati, per lo meno 10 volte nell’ultimo mese, il film (quello vecchio con Gene Wilder, non il remake di Tim Burton) con Costanza la minuscola; aver recuperato una parrucca verde per oompa lumpizzarci anche noi e aver trovato un “succhia succhia che non si consuma mai” da portare alla festeggiata.
In un crescendo di esaltazione (mia) che non vedevo l’ora di vedere che cosa si fossero inventati questi amici italiani residenti a Londra per rendere speciale il compleanno della piccola B., abbiamo preso parte a quello che per me è diventato un appuntamento fisso di inizio autunno.

Il racconto è fotografico. Quasi tutte le decorazioni sono state realizzate in casa con materiale di recupero. Il buffet era, naturalmente, a tema. Così come il look dei padroni di casa (Oompa Loompa la mamma, Willy Wonka il papà) e di Little B., adorabilmente vestita come l’odiosa e viziatissima Verusca)
LA CIOCCOLATA E I GOLDEN TICKETS
Festa a tema: Nella Fabbrica di Willy Wonka
Festa a tema: Nella Fabbrica di Willy WonkaI never thought my life could be
Anything but catastrophe
But suddenly I begin to see
A bit of good luck for me
‘Cause I’ve got a golden ticket
I’ve got a golden twinkle in my eye
(I’ve got the golden ticket)


IL CONTRATTOFesta a tema: Nella Fabbrica di Willy WonkaAccidents? What kind of accidents?
(Willy Wonka and the Chocolate Factory, 1971)

DECORAZIONI E ADDOBBI
GiardinoWillyWonka

Come with me and you’ll be
In a world of pure imagination
Take a look and you’ll see
Into your imagination…
(Pure Immagination)

Festa a tema: Nella Fabbrica di Willy WonkaOompa loompa doompety doo
I’ve got a perfect puzzle for you
Oompa loompa doompety dee
If you are wise you’ll listen to me
(Oompa Loompa Doompa Dee Do)

Festa a tema: Willy Wonka e la fabbrica di cioccolatowonkavisione2M.: How have I take? It’s just a picture!
WW.: All right, you take it!
C.: It’s real!
WW.: Taste it! It’s delicious. It’s just gotten smaller
C.: It’s perfect!
(Willy Wonka and the Chocolate Factory, 1971)

Festa a tema: Nella Fabbrica di Willy Wonka

I want the world
I want the whole world
I want to lock it all up in my pocket
It’s my bar of chocolate
Give it to me
Now!
I want today
I want tomorrow
(I want it now)

IL RINFRESCO
Festa a tema: Nella Fabbrica di Willy WonkaFesta a tema: Nella fabbrica di Willy WonkaFesta a tema: Nella Fabbrica di Wlly WonkaIn my factory all is edible…
((Willy Wonka and the Chocolate Factory, 1971))

I REGALINI DI FINE FESTAFesta a tema: Nella Fabbrica di Willy Wonka

You will live in happiness too
Like the Oompa Loompa Doompa DeeDo!
(Oompa Loompa Doompa Dee Do)

La prima festa di ottobre è finita. Per me l’autunno è iniziato ufficialmente ieri. Nel mese che amo di più di tutto l’anno. Quello che per me, in qualche modo, ha sempre rappresentato il trampolino per un cambiamento. Spesso, quasi sempre, doloroso, ma significativo e duraturo.
Ringrazio Willy Wonka, Oompa Loompa e la piccola Verusca. In attesa della festa dei 4 anni e della loro infinita capacità immaginativa.
Mi godo questa mattina di pioggia e Gene Wilder che canta Pure Immagination.
Mi tuffo nell’autunno. Sognando foglie che scricchiolano e viaggi da costruire. Al freddo, dove il cielo è brumoso e gli alberi scintillanti di colori.

A proposito di feste a tema, ecco cosa era successo lo scorso anno: Un tè con il Cappellaio Matto e la Regina di Cuori.

Rispondi

Inserisci i tuoi dati qui sotto o clicca su un'icona per effettuare l'accesso:

Logo WordPress.com

Stai commentando usando il tuo account WordPress.com. Chiudi sessione / Modifica )

Foto Twitter

Stai commentando usando il tuo account Twitter. Chiudi sessione / Modifica )

Foto di Facebook

Stai commentando usando il tuo account Facebook. Chiudi sessione / Modifica )

Google+ photo

Stai commentando usando il tuo account Google+. Chiudi sessione / Modifica )

Connessione a %s...