163 – Un tè con il Cappellaio Matto e la Regina di Cuori

Il tè del Cappellaio MattoCi sono cose che adoro infinitamente. Cose piccole. Dettagli. Che, però, danno consistenza al mondo e gli regalano magia:
le porcellane inglesi e l’idea del tè delle cinque.
I piatti vintage e i barattoli in vetro usati come bicchieri.
Le alzatine e i tovaglioli decorati.
Le cannucce a righe e i biscotti a forma di teiera.
La cheesecake fatta in casa e le forchettine da dolce.
Alice nel Paese delle Meraviglie. E tutto l’universo che si porta dietro.

Il tè del Cappellaio MattoE’ la seconda volta, quest’anno, che prendo parte a un “evento” in onore di Alice: la prima volta è stato in occasione di una cena, una cena speciale, per festeggiare i 150 anni di Alice con un menu venuto fuori direttamente dalla Cucina delle Meraviglie; la seconda, il compleanno di una bimba di 2 anni. O meglio: Il non compleanno di tutti, tranne una!

Il tè del Cappellaio MattoIl compleanno di una bambina. E’ buffo a pensarci, no?
Un’idea meravigliosa. Anglosassone oltre ogni dire. Di quel mondo anglosassone che io adoro infinitamente. E non è un caso che i genitori in questione vivano a Londra.
Un’idea semplice, a modo suo. Che, però, ha intrigato gli adulti (a cui è stato chiesto, semplicemente, di presentarsi con un cappello in testa). E incuriosito i bambini, lasciando a bocca aperta i più piccoli quando la Regina di Cuori (alias la mamma della festeggiata), in abito di gala, si è presentata al tè del Cappellaio Matto (il papà).

PICCOLI DETTAGLI DI STILE AL NON COMPLEANNO DI TUTTI TRANNE UNA

– Tutti gli invitati indossavano un cappello. Come richiesto sull’invito
– Nessuno sapeva davvero cosa ci fosse nelle teiere. Il Cappelaio Matto si limitava a chiedere: tè nero o té verde? Il resto…. era fiducia pura. Drink me!
Il tè del Cappellaio MattoIl tè del Cappellaio Matto
– Il Brucaliffo fumava uno zampirone. Indispensabile per tenere tranquillo lui e le zanzare del giardino.
Il tè del Cappellaio MattoAlice, la Regina di Cuori e il Cappellaio Matto erano semplicemente stupendi.
Il tè del Cappellaio Matto – Lo Stregatto c’era. Anche se non si vedeva. Non subito almeno.
Il tè del Cappellaio MattoPincopanco e Pancopinco, invece, si notavano benissimo.
Pincopanco_Pancopinco – La Lepre Marzolina (e strani personaggi estranei alla storia) indicava la strada. Perché perdersi era davvero un attimo
Il tè del Cappellaio Matto – I biscotti erano a forma di teiera, di coniglio, di fenicottero. Ed erano buoni, buonissimi
Il tè del Cappellaio Matto – La cheesecake è uno dei dolci che amo di più. E la cheesecake della Regina di Cuori era deliziosa.
Il tè del Cappellaio Matto – La Regina di Cuori non era, poi, così cattiva. Quanto mi piacerebbe, a pensarci bene, ritrovarmela come vicina di casa.
Il tè del Cappellaio Matto

Grazie, dunque, al Cappellaio Matto e alla Regina di Cuori che ci hanno invitato al loro tea party. E’ stato intrigante e divertente, non come potrebbe esserlo il compleanno di una bambina di due anni. Ma come lo sarebbe il non compleanno di tutti noi.

 

One thought on “163 – Un tè con il Cappellaio Matto e la Regina di Cuori

  1. Pingback: 201 – In a world of pure immagination… | Alessia1974Cose

Rispondi

Inserisci i tuoi dati qui sotto o clicca su un'icona per effettuare l'accesso:

Logo WordPress.com

Stai commentando usando il tuo account WordPress.com. Chiudi sessione / Modifica )

Foto Twitter

Stai commentando usando il tuo account Twitter. Chiudi sessione / Modifica )

Foto di Facebook

Stai commentando usando il tuo account Facebook. Chiudi sessione / Modifica )

Google+ photo

Stai commentando usando il tuo account Google+. Chiudi sessione / Modifica )

Connessione a %s...