134 – Dalle nuvole al design. Attraversando la primavera.

Primavera_parco_Sempione
Dalle nuvole al design mi sono imbattuta nella primavera.
E’ sbocciata all’improvviso cogliendomi di sorpresa. E’ durata il tempo di una passeggiata.
Si è insinuata strisciando nel grigio. E’ fiorita poco prima che giungessi a destinazione.
E’ stato un tripudio di azzurro e verde germoglio. Una festa di bianco e rosa pallido.
Così ho attraversato Parco Sempione. Con la netta sensazione di qualcosa che cancellava via questo inverno senza fine.
Sono arrivata in Triennale, terza tappa di questo mio Fuori Salone in passeggino, sospinta da una brezza gentile. Carica di energia nuova. Con il sole a guardarmi le spalle.
Non so dire se sia stato questo il motivo del mio entusiasmo.
Se la luce diffusa abbia trasformato l’essenza delle opere esposte. Rendendo meraviglioso ciò che forse, in condizioni normali, sarebbe mediocre.
Sta di fatto che l’esposizione di quest’anno mi è piaciuta molto.
E voglio raccontarla attraverso piccoli oggetti. Dettagli. Che a poterli possedere, renderebbero più bello il mio vivere.
Primavera_Sempione

THE TOOLBOX
Belgian design & the art of making
Tool_box_Living_roomA tribute to Henry Van de Velde

Le due sale dedicate al design belga (Belgium is design), un tributo a Henry Van de Velde di cui ricorrono i 150 anni dalla nascita, sono state quelle che maggiormente mi hanno predisposto ad apprezzare il resto.
Oggetti semplici, di uso quotidiano, tavoli, sedie, lampadari, caloriferi, appendiabiti…. Il tutto realizzato in chiave ironica, tenendo in grande conto di quelle che sono le potenzialità del materiale, forgiato a proprio uso e consumo.
Tra gli oggetti più interessanti la libreria XYZ, in legno laccato bianco, le due lampade Kino e la griglia in feltro sospesa sul tavolo Buzzigrid, l’appendiabiti Lines/Igor, il calorifero Beams.
La cura del dettaglio fa, comunque, la differenza.
Toolbox_Particolari

FREEDOM ROOM
Freedom_Room_TriennaleUn parallelepipedo. Grande quanto può essere grande la cella di un carcere. Presentata come fosse un modulo abitativo. C’è il divano-letto, il bagno con la doccia, un piccolo scrittoio. Il tutto facilmente trasformabile in altro.
La Freedom Room, un ambiente piccolo in cui gli oggetti hanno un ruolo multifunzionale, è stata progettata in collaborazione con i detenuti e si sviluppa seguendo il concetto di abitare con poco. L’idea è quella di un modello abitativo a basso costo perfetto per situazioni temporanee: hotel, studentati, ostelli….
Freedom_Room_Lametta

MASSIMO IOSA GHINI
La mostra racconta, in un percorso espositivo suddiviso per argomenti, i 30 anni di carriera di Iosa Ghini, dagli anni Ottanta a oggi. Interessanti soprattutto le sale dedicate al suo lavoro negli hotel, per la BMW, per l’allestimento di negozi (il negozio della Ferrari a Milano) e sale d’attesa negli aeroporti (ha lavorato a lungo per Alitalia).

Proseguendo lungo il percorso, da non perdere la mostra Meet Design Around the World in cui vengono presentate una serie di unità abitative (le più belle quelle di Tokyo, San Paolo e New York) all’interno delle quali sono stati ripresi e riproposti canoni estetici e valori del design italiano.
Around_the_World

MATRIOSKA SUPER HERO
Matrioska_Super_Hero_TriennaleAl secondo piano si viene accolti da quest’enorme opera di Jacopo Foggini che reinterpreta l’icona della matrioska russa presentandola in una chiave completamente nuova, inserendola in un mosaico circolare di metacrilato.
Matrioska che, tra l’altro, torna nella mia vita ripetutamente in questo ultimo periodo non so nemmeno bene per quale motivo. Me lo chiedo. Se ci sia una ragione.

DANISH CHROMATISM
Come sempre degno di nota, il design danese viene presentato al secondo in piano in un ampio allestimento in cui la tradizione classica danese viene reinventata attraverso il colore. Dai toni del nero e del grigio fino al blu accesso, al rosso, al color fragola. Un’esperienza che si potrebbe definire sensoriale in cui il blocco di colore non toglie nulla, però, alla purezza delle linee.
Danish_Chromatism

Rispondi

Inserisci i tuoi dati qui sotto o clicca su un'icona per effettuare l'accesso:

Logo WordPress.com

Stai commentando usando il tuo account WordPress.com. Chiudi sessione / Modifica )

Foto Twitter

Stai commentando usando il tuo account Twitter. Chiudi sessione / Modifica )

Foto di Facebook

Stai commentando usando il tuo account Facebook. Chiudi sessione / Modifica )

Google+ photo

Stai commentando usando il tuo account Google+. Chiudi sessione / Modifica )

Connessione a %s...