128 – La Coperta di Costanza

Eccola. La Coperta di Costanza. Che a scriverlo così mi viene voglia di inventare una filastrocca. Perché Costanza fa rima con lontananza. Con danza. Con eleganza. E non sarebbe difficile pensare a versi in rima da dedicarle. Per raccontarle la storia della coperta.
Chissà. Forse una sera mi ci metto e la scrivo. La filastrocca della Coperta di Costanza.

Ma oggi voglio solo aggiungere a questa collezione di cose che mi piacciono e amo, questo patchwork realizzato con le stoffe che mi sono state donate in occasione del baby shower della piccola. Assemblate accostando con cura colori e disegni, cucite dalla nonna della bambina.
In una specie di incontro e di scambio tutto al femminile. Di generazioni e mondi a confronto. Con i quali lei imparerà a interagire e che imparerà ad amare. O forse no. Che importanza ha?
Patchwork

One thought on “128 – La Coperta di Costanza

Rispondi

Inserisci i tuoi dati qui sotto o clicca su un'icona per effettuare l'accesso:

Logo WordPress.com

Stai commentando usando il tuo account WordPress.com. Chiudi sessione / Modifica )

Foto Twitter

Stai commentando usando il tuo account Twitter. Chiudi sessione / Modifica )

Foto di Facebook

Stai commentando usando il tuo account Facebook. Chiudi sessione / Modifica )

Google+ photo

Stai commentando usando il tuo account Google+. Chiudi sessione / Modifica )

Connessione a %s...