121 – La cascina in città

In pieno centro, a pochi passi dalla signorile Porta Romana, dai locali di via Lamarmora, accanto al centro sociale Vittoria, meta di concerti tardo-adolescenziali nel cuore di notti sempre troppo giovani. In una zona cittadina che più cittadina non si può, in mezzo a palazzi alti anche 9 o 10 pieni, sorge una grande cascina. Una cascina vera. Pezzo di una storia che anche a Milano fu agricola e contadina. E parlava di prodotti freschi, lavoro duro, vendita diretta, famiglie numerose, bambini cenciosi, donne coraggiose. Parlava di campagna. E, forse, di una città che sapeva ancora essere genuina e umana.

Questa cascina, in qualche modo misterioso, è sopravvissuta al tempo. E dalla fine del XVIII secolo è arrivata fino a noi, con i suoi crolli, le sue vecchie mura ammuffite, i pavimenti rotti e l’erba incolta.
E’ arrivata fin qui e qualcuno – 9 associazioni milanesi, i comitati di quartiere, la volontà delle persone di quanti ci hanno creduto e hanno investito soldi ed energie – ha deciso di restituirla al tessuto urbano. Immutata nella struttura, ma con una nuova funzione: quella luogo polifunzionale di aggregazione pubblica. Un posto dove andare. Per trascorrere del tempo, certo. Ma anche per prendere parte ad attività e laboratori, corsi e seminari. Un posto che i milanesi potessero sentire loro, testimone di una storia che, purtroppo, troppo spesso è stata cancellata e distrutta.

Cascina Cuccagna, oggi, vive di vita propria. E’ la sede di orti e serre didattiche, ospita una bottega a filiera corta, un ristorante, un’agenzia per il turismo agricolo-territoriale, un mercato biologico rionale, una scuola di cucina, una ciclofficina, laboratori e incontri e, da quest’anno, anche installazioni del Fuori Salone, edizione 2012.
Qui, il filone seguito dalle opere presenti, dai progetti architettonici e d’arredo, era chiaro: la sostenibilità, il recupero, il riciclo, le energie alternative. In poche parole, il viver bene nel rispetto della natura e degli altri.

Curiosa di vedere, affascinata dalle vecchie case contadine settecentesche, domenica scorsa sono passata a dare un’occhiata. E sono rimasta colpita dall’incredibilità di uno spazio simile a Milano. Dal calore del sole sugli orti e il giardino. Dalla voglia di tutti di condividere sgabelli, tavoli, sedie.

Questo è il mio reportage fotografico. Ma riguardandolo mi rendo conto che la meraviglia del luogo emerge appena. La sua bellezza e unicità possono essere “compresi” solo varcandone l’enorme portone.
E lasciandosi trasportare in un’altra dimensione e un altro tempo.

ALL’INSEGNA DELLA SOSTENIBILITA’, DEL RICICLO E DEL RECUPERO

LA CAMPAGNA IN CITTA’

UN POSTO (A MILANO)
Un posto a Milano, cucina e bar, è il ristorante inaugurato il 9 aprile, realizzato all’interno della Cascina. Si tratta di un progetto sperimentale che intende coniugare la filosofia del luogo (sostenibilità, chilometro zero, filiera corta…) con la buona cucina alla portata di tutte le tasche e di tutti i palati.
L’idea è quella di valorizzare i prodotti della campagna salvaguardando il patrimonio agricolo-culturale della zona. I prodotti, infatti, tutti scelti in base alla loro stagionalità, arrivano dalle cascine dei dintorni e, comunque, dalle campagne lombarde. Il menu, che cambia di mese in mese, privilegia piatti vegetariani. Gli ingredienti sono, laddove possibile, provenienti da agricoltura biologica. I prezzi, se non proprio popolari, comunque alla portata di tutti.
Il ristorante è aperto tutti i giorni, eccetto il lunedì, dalle 10.00 alla 1.00 di notte.

CASCINA CUCCAGNA
Via Cuccagna 2/4 (angolo via Muratori)
www.cuccagna.org

4 thoughts on “121 – La cascina in città

  1. peccato che non sei venuta nei we del 3/4 dicembre .. le stanze della cascina son diventate delle botteghe dove artisti artigiani e designer hanno esposto i loro lavori creativi… dando vita al carrouse arti e mestieri .. una vera chicca.

    Mi piace

    • Sì Vale. Mi è piaciuta davvero un sacco. Voglio troppo provare il ristorante. Magari potrebbe essere quella l’occasione per vederci tutti. Un sabato a pranzo con tanto di bimbi al seguito. E’ un posto meraviglioso per i bambini. Penso.

      Mi piace

Rispondi

Inserisci i tuoi dati qui sotto o clicca su un'icona per effettuare l'accesso:

Logo WordPress.com

Stai commentando usando il tuo account WordPress.com. Chiudi sessione / Modifica )

Foto Twitter

Stai commentando usando il tuo account Twitter. Chiudi sessione / Modifica )

Foto di Facebook

Stai commentando usando il tuo account Facebook. Chiudi sessione / Modifica )

Google+ photo

Stai commentando usando il tuo account Google+. Chiudi sessione / Modifica )

Connessione a %s...