62 – Le mie Pinboards: bacheche di buon gusto

To pin in inglese significa appuntare, puntare con gli spilli. Come quando si legge un trafiletto interessante, lo si strappa alla bellemmeglio dal contesto di cui fa parte, e lo si attacca con una puntina sulla bacheca. Forse un giorno mi servirà. Oppure, semplicemente Questo non lo voglio perdere.
Perché si perdono un sacco di cose se non si sta attenti. E le bacheche, i magneti per il frigo, le agende rigonfie, servono per tenerne insieme il più possibile. Perché non vengano travolte.

Nel mondo virtuale che amo esiste un collettore del bello. Un luogo speciale nato per tenere insieme (virtualmente) tutte le cose meravigliose che si trovano in giro per la rete. Da suddividere in album (o boards), come si chiamano qui, personali e personalizzabili.
Io non lo conoscevo. L’ho scoperto grazie a un’amica. E sono giorni che non riesco a farne a meno.
È un po’ come passeggiare in un posto meraviglioso, pieno di cose che potenzialmente sono in grado di catturare, sapendo di poterle conservare tutte.
Come quando da piccola sfogliavo i giornali e ritagliavo le immagini che mi colpivano, nascondendole, poi, nella preziosa scatola dei ritagli, insieme a tutto quello che un giorno sarebbe diventato il tesoro segreto. E mi sarebbe stato utile.


Si chiama Pinterest. Ci si registra dopo aver ricevuto l’invito da un amico.
È necessario aggiungere alla barra dei preferiti un comando – to pin – che consente di catturare dagli altri siti web le immagini degli oggetti che ci colpiscono e che possono essere inseriti all’interno di bacheche (le boards di cui sopra) create precedentemente.
Come in un social network, ci si crea la propria rete di conoscenze: following e followers ed è possibile anche seguire una singole board. Le lavagne sono sempre a disposizione e possono essere aggiornate in qualsiasi momento della giornata, da qualsiasi luogo.
Il meccanismo è semplice: si naviga, si vede, si rimane catturati, si cattura a propria volta.
Unica precauzione: assumere a piccole dosi. Crea dipendenza.

Questo è il mio posto magico . E ci sto davvero bene nei momenti bui della giornata.

One thought on “62 – Le mie Pinboards: bacheche di buon gusto

  1. eccolo qui, il post che sembra il mio…. la sensazione è davvero la stessa, ora la droga è una droga piacevole e “giusta”, qualche momento di sana ispirazione, non affannosa ricerca passiva. La considero una cosa bella e positiva, al momento mi nutro anche di questo, e va bene così! Ti abbraccio

    Mi piace

Rispondi

Inserisci i tuoi dati qui sotto o clicca su un'icona per effettuare l'accesso:

Logo WordPress.com

Stai commentando usando il tuo account WordPress.com. Chiudi sessione / Modifica )

Foto Twitter

Stai commentando usando il tuo account Twitter. Chiudi sessione / Modifica )

Foto di Facebook

Stai commentando usando il tuo account Facebook. Chiudi sessione / Modifica )

Google+ photo

Stai commentando usando il tuo account Google+. Chiudi sessione / Modifica )

Connessione a %s...