20 – Cipolla caramellata e covoni di fieno

Sono giorni che penso alla cipolla caramellata di Davide Oldani. Non so per quale motivo. Ma il pensiero della cipolla che mi si scioglie in bocca
è costante e non mi abbandona.
Al contempo, ci sono queste immagini bucoliche. Io che guardo una me stessa molto più giovane di me eppure uguale a me pedalare su una strada polverosa di una campagna finta, sbucata all’improvviso, perfetta e in bianco e nero, da un album da colorare.
Ci sono covoni di paglia, foglie d’autunno, giornate limpide, una staccionata di legno dipinta di bianco, una fattoria rossa. Chiacchiere sul retro. Un melo, delle galline.
Non ho mai vissuto in campagna. Da dove arrivino queste immagini proprio non lo so. E nemmeno so dire in che modo siano legate con la cipolla caramellata. Ma so che in qualche modo lo sono.

A ogni modo, ho ordinato 3 libri. C’entra e non c’entra.
Li guardo sulla mia scrivania, felice. Finalmente sono arrivati. Profumo di carta e copertina lucida. Pagine pulite, assenza di pieghe.
I tre libri che ho scelto per le mie prossime settimane sono:
La mia cucina POP di Davide Oldani
Alta cucina di Rex Stout
La tavola delle meraviglie di Cristina Caneva


Il primo che leggerò è il libro di Oldani. Lo aspetto come il gusto della sua cipolla. Mi piace il titolo (La mia cucina POP). E ancora di più mi piace il sottotitolo (L’arte di caramellare i sogni).
É diviso in tre parti. La prima parte racconta la sua storia. La sua idea di una cucina “popolare”, accessibile a tutti anche quando d’autore.
La seconda parte è più tecnica. Si parla di stagionalità e acquisti.
Nelle ultime pagine Oldani indica alcune ricette.

C’è anche una specie di Decalogo pop.
Lo copio così com’è.
1. Accogliere l’ospite per farlo sentire meglio che a casa (bello!).
2. Dispensare tranquillità e discrezione tra gli ospiti.
3. Creare un set up di tavola che semplifica la vita dell’ospite (interessante!).
4. Essere flessibili per non mettere l’ospite in imbarazzo (da imparare!).
5. Predisporsi alla convivialità e guardare il più possibile l’ospite negli occhi.
6. Instaurare una reciprocità di intenti tra cuoco e ospite (????).
7. Una volta seduto a tavola, l’ospite chiude gli occhi e si fa condurre dal cuoco (sììììì!!!!!!!!!).
8. Il cuoco ha il dovere di ascoltare l’ospite soprattutto se non è stato bene a tavola. Nessuno è perfetto, tantomeno il cuoco.
9. Arrivo puntuale dell’ospite con il cuoco che rispetta tempi e ritmi adeguati nel portare il cibo in tavola (magari).
10. Questo decalogo è dettato dal buon senso e dall’esperienza, non è una lista di regole comportamentali. Non c’è giudizio, critica o correzione (evvai!!!).

A proposito di cipolla. Una mia amica mi ha dedicato questa poesia di Wislawa Szymborska. É molto bella. La posto qui per non perderla.
La cipolla è un’altra cosa.
Interiora non ne ha.
Completamente cipolla
Fino alla cipollità.
Cipolluta di fuori,
cipollosa fino al cuore,
potrebbe guardarsi dentro
senza provare timore.
In noi ignoto e selve
di pelle appena coperti,
interni d’inferno,
violenta anatomia,
ma nella cipolla – cipolla,
non visceri ritorti.
Lei più e più volte nuda,
fin nel fondo e così via.
Coerente è la cipolla,
riuscita è la cipolla.
Nell’una ecco sta l’altra,
nella maggiore la minore,
nella seguente la successiva,
cioè la terza e la quarta.
Una centripeta fuga.
Un’eco in coro composta.
La cipolla, d’accordo:
il più bel ventre del mondo.
A propria lode di aureole
da sé si avvolge in tondo.
In noi – grasso, nervi, vene,
muchi e secrezione.
E a noi resta negata
L’idiozia della perfezione.

2 thoughts on “20 – Cipolla caramellata e covoni di fieno

  1. Covoni di paglia… foglie d’autunno…giornate limpide… con un cognome come il mio era praticamente impossibile che non mi piacesse il post. Un altro gran bell’articolo!
    grazie Alessia

    Mi piace

Rispondi

Inserisci i tuoi dati qui sotto o clicca su un'icona per effettuare l'accesso:

Logo WordPress.com

Stai commentando usando il tuo account WordPress.com. Chiudi sessione / Modifica )

Foto Twitter

Stai commentando usando il tuo account Twitter. Chiudi sessione / Modifica )

Foto di Facebook

Stai commentando usando il tuo account Facebook. Chiudi sessione / Modifica )

Google+ photo

Stai commentando usando il tuo account Google+. Chiudi sessione / Modifica )

Connessione a %s...